PLAY 2017
La struttura narrativa a uso del GdR

È da qualche anno che partecipo a Play non solo da giocatore ma anche in vesti più istituzionali.

Nel 2014 con XOmegaP, il collettivo di scrittura modenese di cui faccio parte, ho presentato la nostra trilogia fantasy FINISTERRA e l’omonimo GDN (gioco di narrazione) le cui meccaniche sono state sviluppate da Giorgio Gandolfi e Adriano Bompani mentre la parte grafica è stata curata da Elena Bertacchini (io in quel frangente ho curato il coordinamento e XOmegaP i contenuti).

Finisterra GDN

Nel 2015 con gli amici Giorgio Gandolfi, Adriano Bompani e Antonio Russo, abbiamo presentato PICOTIDE, una realtà di coworking orientata al game design, e ci siamo presentati con “ARRR!” un Play-Set Piratesco per FIASCO e con quattro Pico-game narrativi:

se li scaricate e li giocate, fateci sapere cosa ne pensate  (rima involontaria;-) )

picotide - gamedisigner

Il 2016 me lo sono preso sabbatico e nel 2017 invece ho pensato a un intervento che potesse mettere insieme le tecniche della scrittura narrativa e il Gioco di Ruolo: La struttura narrativa a uso del GdR

L’idea mi è venuta tenendo un workshop sulla trama nel GdR a una CON organizzata dal Club TREEMME di Carpi. In quel periodo avevo appena iniziato a tenere corsi di scrittura creativa e pur avendo colto l’entusiasmo dei partecipanti alla tavola rotonda, non avevo compreso appieno le potenzialità dell’argomento trattato.

Nell’anno successivo, per capire come produrre il GdN di Finisterra, insieme a PICOTIDE e a Valerio Incerti ho provato una vagonata di giochi narrativi trovando questa modalità di gioco molto interessante perché più rapida e malleabile del GdR classico, con la possibilità di partecipare attivamente alla storia e non solo subirla.

Però il GdN ha un limite che può pesare sulla godibilità delle sessioni di gioco: infatti essendo basato sull’improvvisazione è facile che giocando con le stesse persone ci si imbatta in dinamiche di sviluppo della storia ripetitive.

Allora, come rendere il GdN meno prevedibile e il GdR più esperienziale? Semplicemente introducendo nella creazione dell’avventura, nella preparazione della serata, alcuni concetti base che si usano nella scrittura creativa.

Da qui sono partito a lavorare e dopo aver fatto un breve brainstorming sugli argomenti che volevo trattare e sui loro approfondimenti ho preparato le slide (qui da scaricare)

Slide-intervento

Il giorno dell’evento è stato molto emozionante e tutto è andato bene.

Per questo ringrazio quelli che hanno partecipato, che si sono fermati per le domande finali e quelli che mi hanno successivamente contattato su FB dimostrando il loro interesse per l’argomento trattato e che mi hanno dato consigli e suggerimenti.

Grazie a voi sto pensando a qualcosa da proporvi anche per la prossima PLAY, qualcosa di più interattivo.

Se qualcuno si fosse perso la conferenza “La struttura narrativa a uso del GdR” e avesse voglia di rivedere la trova qua sotto o su YouTube

Non esitate a condividere il vostro pensiero commentando o contattandomi su FB o su YouTube, spero lo facciate 😉

Copyright © 2017 Covili Simone. All Rights Reserved.